Banca nazionale svizzera

Informamix: informazioni dalla redazione

In questo spazio condividiamo regolarmente le notizie che riteniamo interessanti per chi insegna materie economiche e sociali nel livello secondario II, tra cui offerte di formazione economica, novità di iconomix, fatti interessanti, contributi scientifici pertinenti e molto altro ancora.

Filtrare gli argomenti dell'articolo
Moduli d'insegnamento aggiornati (7)
Articoli (13)
Libri (5)
Eventi (7)
Giochi (2)
In seno a iconomix (22)
Infografica (11)
Musei (2)
Nuovi moduli d'insegnamento (12)
Studi (3)
Video (15)
Offerta Web (24)

Le statistiche culturali della Svizzera, edizione 2020
18.01.2021

Le conseguenze della crisi pandemica sul settore culturale sono particolarmente importanti, in Svizzera come in altri paesi. Per rendersi conto della struttura, delle caratteristiche e dei dati principali del settore culturale svizzero si segnala la pubblicazione realizzata annualmente dall’Ufficio federale di statistica in collaborazione con l’Ufficio federale della cultura. Dall’edizione 2020, pubblicata alcuni mesi fa, emerge che tra il 2016 e il 2018 il comparto culturale e creativo contava 262 000 addetti, pari al 6% del totale nazionale degli occupati, e 239 000 persone impegnate in attività creative in altri settori economici. Un ruolo quindi importante anche dal punto di vista dell’economia.

Alla pubblicazione «Statistica tascabile della cultura in Svizzera 2020»

Un museo francese dedicato all’educazione
11.01.2021

Erede del Museo pedagogico creato da Jules Ferry nel 1879, il Museo nazionale dell’educazione (MUNAÉ) di Rouen ha lo scopo di valorizzare e conservare fondi, documenti e altri materiali legati all’educazione e alla storia dell’insegnamento. Presso due differenti sedi in città, il museo, che conserva quasi un milione di materiali, ospita un’esposizione permanente e mostre temporanee su temi che guardano anche all’insegnamento e all’apprendimento dei nostri giorni.

I materiali comprendono lavori di allievi e di insegnanti, manuali scolastici e libri di pedagogia, ma anche rappresentazioni della scuola e dell’educazione sotto forma di stampe, quadri, oggetti e talvolta sculture.

Al sito del «Musée national de l’Éducation» di Rouen

Benvenuto Leonardo!
05.01.2021

Siamo felici di accogliere Leonardo Regazzoni nel team di iconomix. Nella sua posizione di tirocinante, aiuterà i membri permanenti della squadra nello svolgimento delle funzioni quotidiane.

Leonardo ha conseguito una laurea in Economia presso l'Università di San Gallo e un Master in Politica economica internazionale presso Sciences Po Paris. Ha anche studiato pianoforte classico per quattordici anni, ed è appassionato di cinema.

Il Team iconomix

Iconomix offre corsi di formazione continua online
21.12.2020

Siete interessati alle novità di iconomix o è da un po’ che vorreste saperne di più su moduli specifici? Organizziamo corsi di formazione continua online su misura per voi! Contattateci tramite modulo o via e-mail per definire insieme il programma più adatto alle vostre esigenze.  

Formazione complementare

Il Natale e i consumi degli anni Sessanta in Ticino
17.12.2020

Il sito «lanostraStoria.ch» della Radiotelevisione svizzera di lingua italiana (RSI) propone materiali tratti dai propri archivi audiovisivi. In occasione del periodo natalizio, segnaliamo il documentario in bianco e nero «Natale, compera ciò che vuoi», realizzato da Silvano Toppi e trasmesso il 24 dicembre 1969 (durata: 26’50’’). Nel servizio vengono intervistati, oltre a diversi rappresentanti del settore del commercio al dettaglio e della produzione alimentare, Ernesto Broggini (economista aziendale) e Piergiorgio Bernasconi (economista alle dipendenze dell’allora Dipartimento dell’Economia Pubblica). Un’occasione per riflettere sulle trasformazioni dei consumi, del settore del commercio e della società ticinese nel corso di cinque decenni. 

Al documentario «Natale, compera ciò che vuoi»

Un gioco di carte con i dati dei comuni ticinesi
14.12.2020

Come approcciarsi ai dati e ai numeri dei comuni ticinesi in modo ludico? A questa domanda ha dato risposta l’Ufficio cantonale di statistica (USTAT), che nel 2017 ha realizzato un gioco di carte per sfidarsi attraverso il confronto dei dati statistici dei comuni ticinesi (altitudine, popolazione, superficie, densità di aziende, ecc.). Vince la partita chi riesce a impossessarsi di tutto il mazzo (composto da 115 carte) o del maggior numero di carte. Il gioco, acquistabile presso l’USTAT e altri istituti, è adatto a giovani e meno giovani e ogni partita può comprendere un numero variabile di giocatori.  

I numeri dei comuni ticinesi

Indagine sul budget delle economie domestiche in Svizzera
07.12.2020

Il 23 novembre 2020 l’Ufficio federale di statistica ha pubblicato la nuova indagine sul budget delle economie domestiche in Svizzera, aggiornata al 2018. Come si legge nel comunicato, il reddito medio disponibile ammontava a 7069 franchi al mese, di cui il 75% è stato utilizzato per il consumo di beni e servizi. L’abitazione e l’energia hanno assorbito 1456 franchi, pari al 20,6% del reddito medio disponibile. Oltre ai dati in dettaglio e alle serie storiche, è stato pubblicato anche un grafico di sintesi con una visione d’insieme delle spese e dei redditi.  

All’indagine sul budget delle economie domestiche

Nuovo numero della rivista «DATI – Statistiche e società»
30.11.2020

L’ultimo numero della rivista «Dati – Statistiche e società» dell’Ufficio di statistica del Cantone Ticino (Ustat) presenta più articoli incentrati sulla crisi pandemica. In particolare citiamo il contributo di E. Stephani «Crisi economica o un’ineffabile eco. Con quali e quanti rimbalzi?», che mette in relazione l’andamento congiunturale della crisi economica del 2008 con quello della crisi sanitaria del 2020. Su temi ambientali segnaliamo l’articolo «Mobilità ciclabile: l’importanza dei dati» di B. Lupi e al., mentre fra i temi sociali rientra «L’aiuto sociale in Ticino: una panoramica nel confronto nazionale» di N. Chenaux Bieri e S. Planta.

Tutti e dieci gli articoli pubblicati nelle 124 pagine della rivista possono essere scaricati gratuitamente dal sito dell’Ustat.

Dati – Statistiche e società, XX anno, vol. 2, novembre 2020

«La scienza inutile» di F. Saraceno
19.11.2020

La pubblicazione di Francesco Saraceno, vicedirettore dell’OFCE (l’Osservatorio francese della congiuntura economica) ed editorialista del Sole 24 ore, ripercorre la storia del pensiero economico del XX secolo fino ai nostri giorni, assumendo una posizione critica verso il cosiddetto mainstream.

Le 180 pagine del libro, la cui seconda edizione è stata pubblicata nel 2019 dalla Luiss University Press di Roma, sono strutturate in 6 capitoli cronologici. Il testo, scorrevole e senza formalismi, alterna la presentazione delle teorie economiche con i principali avvenimenti della storia economica, spesso evidenziati in riquadri distinti e facilmente identificabili.

«La scienza inutile» di F. Saraceno, seconda edizione 2019

Edizione 2020 di «confronti», il 26 novembre al LAC di Lugano
12.11.2020

L’evento «confronti», organizzato dal 2003 dall’Istituto di Ricerche Economiche (IRE) dell’Università della Svizzera Italiana (USI), propone incontri, riflessioni e discussioni sulla realtà economica ticinese attraverso confronti fra regioni sia sul piano nazionale che su quello transfrontaliero.

L’edizione 2020, prevista presso il LAC di Lugano e intitolata «Performance e creatività per un’economia resiliente», si concentra sull’andamento economico regionale nel contesto della crisi pandemica. In ragione della situazione sanitaria, l’evento potrebbe subire modifiche. Si consiglia pertanto di seguire gli aggiornamenti direttamente sul sito, dove è possibile consultare anche i programmi e i materiali delle passate edizioni.

Al sito di «confronti» 2020