Contabilità nazionale
Contabilità nazionale

Commento per l’insegnante

Contabilità nazionale

Indicazioni generali

Tematica e contenuto

Il modulo affronta la contabilità nazionale e presenta i differenti metodi che permettono di calcolare il PIL. L’argomento viene presentato attraverso il calcolo del valore aggiunto di un singolo prodotto che coinvolge l’intera catena di valore (dal settore primario fino alla vendita finale) per poi arrivare alle componenti del PIL.
Il modulo può essere lo spunto per affrontare in un secondo tempo argomenti come il benessere sociale, la distribuzione del reddito, il ciclo economico e il commercio internazionale.

Formato didattico

«Simulazione»: il modulo è costruito attorno ad una simulazione Excel, utile per risolvere gli esercizi, in particolare quelli proposti nel set di esercizi 1. Questi possono essere svolti sia individualmente sia in piccoli gruppi di 3-4 studen ti. Per l’utilizzo è necessario un beamer.

Durata

Il modulo può essere svolto in 3-4 lezioni, a seconda del grado di approfondimento.

Materie attinenti

Economia politica e economia aziendale.

Livello di difficoltà

Da medio a difficile. Il modulo è accessibile ad un vasto pubblico. La simulazione prevede una versione semplice (set esercizi 1) e una versione più elaborata (set esercizi 2) specifica per SMS.

Competenze perseguite

Versione di base (set esercizi 1) Versione avanzata (set esercizi 2)
Gli studenti sono in grado di … Gli studenti sono in grado di …
… calcolare il valore aggiunto secondo i tre metodi di calcolo sulla base di casi semplici. … associare singole attività economiche con le componenti del PIL secondo la spesa finale.
… valutare l’impatto sul PIL di un differente comportamento da parte di un soggetto economico. … raccogliere dati statistici riguardanti il PIL e l’Indice di Sviluppo Umano (ISU) della Svizzera.
  … esprimere alcune considerazioni di base sull’evoluzione del PIL e dell’ISU.

 

Indicazioni sul modulo

Simulazione Excel

L’elemento centrale del modulo è costituto dalla simulazione Excel che permette di verificare la correttezza delle risposte date agli esercizi. L’obiettivo principale consiste nel familiarizzare gli studenti con i tre metodi per calcolare il valore economico e nel renderli consapevoli della scomposizione di questo valore (le forme di reddito, di spesa finale e dei differenti settori economici).

La simulazione può essere svolta con differenti modalità di coinvolgimento della classe e richiede una preparazione sui principi teorici illustrati nell’articolo specialistico.

La contabilità nazionale

Negli anni 30 e 40, John Maynard Keynes getta le basi per realizzare una contabilità nazionale di un paese. A questi lavori seguirà la fondazione del System of National Accounts (SNA) dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) che permetterà di definire degli standard internazionali, più volte aggiornati.

Possibili scenari didattici

Prima di utilizzare questo modulo, è possibile (ma non obbligatorio) dedicare, come fase 1, alcune lezione alla spiegazione del circuito economico.

Fase 1: Preparazione

Quale attività di preparazione allo svolgimento del set di esercizi, si consiglia di introdurre il tema del valore aggiunto e del PIL attraverso la lettura di articoli sulla congiuntura economica (ad esempio: «Economia svizzera si conferma in ripresa, PIL primo trimestre +0.5%») oppure visionando un video (ad esempio: «Valore aggiunto – spiegazione facile e neutrale»).

 

Fase 2: Lavorare con la simulazione Excel

Nella seconda fase, gli studenti risolvono il set di esercizi 1:

  1. Il docente distribuisce e presenta l’esercizio (iniziando con il caso A).
  2. Gli studenti lavorano individualmente o di gruppo sugli esercizi, senza potere utilizzare la simulazione Excel. Ogni studente deve identificare una propria soluzione all’esercizio.
  3. L’insegnante proietta con il beamer la simulazione Excel ed invita uno o più studenti ad indicare la propria soluzione. Queste vengono inserite nella simulazione Excel dal quale si comprenderà se sono corrette. Nel caso di una risposta errata, si potranno coinvolgere gli altri studenti fino alla risoluzione corretta del caso.
  4. Dopo avere completato correttamente la tabella, il docente potrà affrontare con la classe le risposte alle altre domande poste dall’esercizio.
  5. Dopo il caso A si può passare, con la stessa modalità di svolgimento, al caso B.

L’insegnante conclude il modulo invitando gli studenti a commentare e riflettere sui concetti acquisiti e sulle difficoltà incontrate.

Nota: Nel modulo viene fornita anche una versione interamente vuota della simulazione Excel. Questo potrà essere utilizzato per altri esercizi impostati dal docente prendendo spunto dai casi presentati nei set di esercizi.

 

Fase 3: Domanda aggregata e riflessioni critiche

Il set di esercizi 2 è opzionale, si indirizza soprattutto alle classi del medio superiore e affronta il tema della domanda aggregata portando anche uno sguardo critico sul PIL.

Nota: Per le altre tipologie di scuole, questa riflessione può essere svolta attraverso una discussione plenaria, senza utilizzare il set di esercizi 2.

Possibile svolgimento in sintesi

  Fasi Descrizione Media/Rissorce Durata
Fase 1
Imparare agendo

10-20 Min.
Introduzione Plenum:
articolo, video o domanda introduttiva
Personal computer o Tablet;
connessione WiFi
10-20 Min.
Fase 2:

Apprendimento e applicazione delle conoscenze

30 Min.
Esercitarsi per apprendere Lavoro individuale o di gruppo:
Risoluzione del Set di esercizi 1 Caso A
Presentazione e discussione delle soluzioni degli allievi
Simulazione Excel

Computer e beamer
20 Min.
Applicazione Lavoro individuale (raccomandazione: fuori classe):
Risoluzione del Set di esercizi 1 Caso B
Simulazione Excel

Set di esercizi 1
10 Min.
Fase 3
Imparare verificando

30 Min.
Discussione Lavoro di gruppo:
Risoluzione del Set di esercizi (facoltativo), seguita da discussione plenaria
Simulazione Excel

Computer e beamer
30 Min.