Banca nazionale svizzera

Azioni e obbligazioni

Set di esercizi
Domande di verifica della comprensione
    1. 1)

      Chi investe sul mercato dei capitali aspira a ottenere i maggiori guadagni possibili e a ridurre al minimo le perdite.

    1. a)

      Da quali titoli, in linea di massima, si possono attendere i rendimenti più elevati, dalle azioni o dalle obbligazioni?

    1. b)

      Quali titoli comportano in linea generale il rischio di maggiori perdite, le azioni o le obbligazioni?


    1. 2)
    1. Perché le imprese emettono azioni e/o obbligazioni?


    1. 3)
    1. Qual è la differenza sostanziale fra la posizione di un azionista e quella di un obbligazionista nei confronti della società emittente?


    1. 4)
    1. In caso di fallimento di una società per azioni, in sede di liquidazione chi verranno rimborsati per primi, gli azionisti o gli obbligazionisti?


    1. 5)

      Calcolate i guadagni e le perdite di questi due investimenti finanziari.

    1. a)

      Un investitore acquista 50 azioni a 5 franchi l’una (1° anno). Negli anni successivi la società versa all’azionista per le sue 50 azioni un dividendo rispettivamente di 5 franchi (2° anno), 2 franchi (3° anno) e 8 franchi (4° anno). Dopo la riscossione del dividendo del 4° anno, l’azionista decide di vendere le 50 azioni in borsa al prezzo di 4 franchi. Calcolate il guadagno o la perdita realizzata e il rendimento senza gli interessi composti.

    1. b)

      Una investitrice acquista 15 obbligazioni del valore nominale di 500 franchi al prezzo di 500 franchi l’una (1° anno). Ogni anno riceve una cedola del 2%, vale a dire 10 franchi per obbligazione (2°- 4° anno). Dopo la riscossione della cedola nel 4° anno la proprietaria dell’obbligazione la vende in borsa a 520 franchi l’una. Calcolate il guadagno o la perdita realizzata e il rendimento senza gli interessi composti.


Domande di approfondimento
    1. 6)

      Giovanna acquista in borsa, tramite la sua banca, un’obbligazione della società Swiss E-Bike con valore nominale di 1000 franchi, cedola annua del 5% e scadenza a 6 anni. La quotazione corrente del titolo è 97. L’ultima cedola è stata pagata il giorno prima dell’acquisto.

    1. a)

      Che somma deve sborsare Giovanna per acquistare l’obbligazione?

    1. b)

      A quanto ammonta l’interesse (cedola) incassato annualmente da Giovanna?

    1. c)

      Giovanna può convertire la sua obbligazione in denaro liquido anche se il titolo giunge a scadenza solo fra 6 anni?

    1. d)

      Giovanna ha diritto di voto alle assemblee generale della società Swiss E-Bike?


    1. 7)

      Vostra cugina Maria, zio Antonio e Sara stanno valutando se investire i propri risparmi in azioni e vi chiedono consiglio. Considerate le differenti situazioni in base alla loro convenienza e formulate le vostre raccomandazioni.

    1. a)

      Maria sta per terminare la sua formazione di impiegata di commercio, ma per il momento non ha ancora in vista un posto di lavoro. Vive in un piccolo appartamento d’affitto e non ama il rischio. Ha risparmiato 2000 franchi, a cui si aggiungono 3000 franchi ereditati dai nonni. In totale dispone dunque di 5000 franchi depositati su un conto bancario, che vorrebbe investire in titoli. È possibile che debba prossimamente utilizzare il denaro per spese straordinarie. Un suo collega le consiglia di investire tutto in azioni. Come giudicate questo consiglio?

    1. b)

      Antonio ha 40 anni ed è celibe. Da 5 anni lavora come dirigente in una industria farmaceutica di media grandezza. Nel corso degli anni ha potuto costituirsi un piccolo patrimonio finanziario. Per integrare il suo schema di previdenza obbligatoria vorrebbe investire 100 000 franchi in borsa in vista di realizzare un buon guadagno a medio-lungo termine. Sa di non aver bisogno di attingere a questi fondi nei prossimi 10-20 anni. Inoltre, Antonio ha una certa propensione per il rischio. Un suo collega gli ha consigliato di investire la somma in azioni. Come giudicate questo consiglio?

    1. c)

      Sara ha ricevuto in regalo 5000 franchi per il suo 18° compleanno. Essendo finanziariamente autosufficiente decide di investire questi soldi a lungo termine ma è incerta se farlo acquistando azioni. Alternativamente, potrebbe depositarli nel suo conto di risparmio, che però le offre un tasso d’interesse soltanto dello 0,5%. Cosa consigliate alla vostra amica?


    1. 8)

      Il grafico seguente mette a confronto l’andamento dei rendimenti delle azioni svizzere (linea blu) con quello delle obbligazioni denominate in franchi svizzeri (linea azzurra) durante dal 2008 (inizio della crisi finanziaria) alla metà del 2021. I valori corrispondono alle variazioni di prezzo su base annua in percentuale. Un valore positivo rappresenta un guadagno, un valore negativo una perdita. Ad esempio, all’inizio del 2010 il rendimento azionario ammonta al 20%. Ciò significa che un investitore che avesse investito in azioni all’inizio del 2009 dopo un anno avrebbe realizzato un guadagno del 20% sul capitale investito.

       

    1. Comparando il profilo dei rendimenti azionari ed obbligazionari che cosa balza all’occhio?

      Si noti che lungo l’intero periodo il rendimento annuo medio delle azioni è stato pari al 5,7%, quello delle obbligazioni al 2,9%.